Se non visualizzi correttamente questa email, leggi la versione online
hypertension

Newsletter n. 71
5 marzo 2013
spacerspacerspacer

I farmaci del cuore per gli immigrati

Nel nostro Paese, rispetto agli italiani gli immigrati regolari usano meno farmaci contro l'ipertensione ma più antidiabetici e in media gravano meno sulla spesa farmaceutica. È quanto emerge dallo studio Farmaci e immigrati: rapporto sulla prescrizione farmaceutica in un paese multietnico, presentato all'Istituto Superiore di Sanità. La buona notizia è che la sanità pubblica italiana si è dimostra ancora una volta solidale e in grado di coprire l'assistenza sanitaria a una delle fasce più deboli della popolazione. Ma, commenta Giuseppe Traversa, non bisogna abbassare la guardia. continua »

Meeting nazionale ANMCO 50

La Med-diet in prevenzione primaria

Gli spagnoli ci ricordano il valore della Med-diet, pubblicando sul NEJM il primo grande trial sul binomio dieta mediterranea e rischio cardiovascolare. Una dieta che segue le tradizioni mediterranee, con olio d'oliva e frutta secca, nelle persone ad alto rischio cardiovascolare, riduce del 30 per cento ictus, infarti del miocardio e morti cardiovascolari. E Simona Giampaoli ci ricorda che la cultura del buon cibo che contraddistingue noi italiani è un'alleata per un'alimentazione salutare e di qualità. Serve però adattare la Med-diet alla società moderna, purtroppo sempre più in sovrappeso, ipertesa e sedentaria. continua »

Quando il russamento è un problema clinico...

cupido

Dal 35 all'80 per cento delle persone che russano è iperteso, viceversa il 40 per cento circa degli ipertesi russa. La questione è che i problemi respiratori nel sonno causano un aumento della pressione arteriosa, un maggior danno all'endotelio dei vasi sanguigni e un peggioramento dello stato metabolico. Come riconoscere i segni delle apnee ostruttive nel sonno e come migliorare la pratica clinica? Se ne discuterà il 26 e 27 marzo, a Roma. continua »

spacer spacer spacer
 

Produzione e realizzazione: Il Pensiero Scientifico Editore & Think2it

Ricevi questa email perchè sei iscritto alla mailing list sul sito Hypertension.it. Per non ricevere più questa newsletter è sufficiente scriverci via e-mail