Tra lo scrivere e il pubblicare c’è di mezzo…

Scritto il 28 maggio 2013 da Redazione in Dai congressi e dalle riviste, Altri Articoli, Notizie, Slider

Al 44° Congresso dell’ANMCO, venerdì alle 8 e mezza del mattino un simposio sulle questioni che riguardano il pubblicare e scrivere in cardiologia. Se vale il detto “chi presto comincia è a metà dell’opera”, conviene proprio essere presenti, visto che si parlerà della (non) qualità delle pubblicazioni scientifiche da cui dipendono carriere accademiche e finanziamenti della ricerca, oltre alla diffusione e condivisione delle conoscenze da cui discendono a loro volta le raccomandazioni evidence based e anche la qualità del sistema salute.

Moderato da Leonardo Bolognese e da Gian Luigi Nicolosi, rispettivamente editor del Giornale Italiano di Cardiologia e past editor del Journal of Cardiovascular Medicine, il simposio ospiterà quattro relatori che da punti di vista diversi faranno le pulci alla qualità della letteratura medico-scientifica e ai sistemi che dovrebbero garantirla difendendo la centralità dell’ammalato e non gli interessi dell’industria e delle corporazioni.

A colazione con…

Marco Bobbio, cardiologo dell’AO S. Croce e Carle di Cuneo e autore di Giuro di esercitare la medicina in libertà e indipendenza, ci ha anticipato che prenderà in esame l’eterno problema del conflitto di interessi degli autori, dei possibili condizionamenti dei revisori e della cosiddetta salami-science, vale a dire la pubblicazione ripetitiva degli stessi dati o il frazionamento indebito in più pubblicazioni dei risultati di un unico studio. Quali regole bisogna adottare per contenere l’influenza di interessi esterni alla pubblicazione scientifica? Quali strumenti i comitati editoriali hanno disposizione per smascherare operazioni di marketing che si nascondono dietro un manoscritto o per assicurare l’integrità scientifica della pubblicazione?

Tom Jefferson, del Cochrane Acute Respiratory Infections Group ed editor di PLoS One, si concentrerà invece su quanto non viene pubblicato in medicina, cioè di quella mole di dati negativi o di trial clinici nascosti o soppressi nell’arco di diversi anni perché scomodi per l’industria con il risultato che a medici e pazienti arriva solo un’immagine mistificata dell’efficacia di un medicinale o dispositivo medico. Quali iniziative per correggere queste distorsioni che ci sono in letteratura?

Eugenio Picano, direttore dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa, Editor-in-Chief di BMC Cardiovascular Ultrasound, parlerà del sistema della misurazione bibliometrica che ha lo scopo ambizioso di misurare l’immisurabile, cioè la qualità dell’attività scientifica di un ricercatore. Si tratta sicuramente di un passo in avanti ma non esente da effetti collaterali. La misurazione bibliometrica rischia infatti di essere interpretata come “un giudizio di dio con cui vengono giudicati i ricercatori, le istituzioni e addirittura i Paesi quando a livello comunitario si assegnano i finanziamenti. E quindi c’è tutta una deriva di gaming sugli indici bibliometrici – anticipa Picano – che va dalla authorship onoraria alla duplicazione e frode scientifica, alla autocitazione o tattica editoriale per cui gli editori citano se stessi per innalzare rispettivamente l’impact factor e l’h-index del proprio giornale”. Come prevenire questi effetti collaterali o meglio patologie della bibliometria?

Luca De Fiore, direttore del Pensiero Scientifico Editore e presidente della Associazione Alessandro Liberati – Network Italiano Cochrane, racconterà la storia di John Sudbø, di Andrew Wakefield, di Jonathan Lehrer e di Marc Hauser: alfieri di una scienza (con la esse minuscola) che non solo è incapace di vigilare su sé stessa, ma prepara il terreno a frodi e malpractice di ogni genere premiando la quantità e non la qualità. Di fronte alla discutibile “tattica” della Accademia, resta il baluardo di un’ “etica” sempre più nelle mani della saggezza della folla…

Seminario ANMCO 2013: Scrivere e pubblicare in cardiologia

 

Il programma del seminario
Il programma del 44° Congresso ANMCO
 
&nbps;

Leave a Reply


© 2017 Hypertension.it | Tutto sull'ipertensione e le malattie cardiovascolari. Tutti i diritti riservati. Realizzato da Il Pensiero Scientifico Editore & Think2it