Linee guida in evolution

Scritto il 2 maggio 2012 da Redazione in Dai congressi e dalle riviste, Interviste

Intervista video a Giuseppe Mancia, Dipartimento di Medicina clinica e prevenzione, Università Bicocca di Milano.

Al 22esimo Meeting dell’ESH sull’ipertensione e prevenzione cardiovascolare si è discusso dei punti controversi delle linee guida per il trattamento sull’ipertensione arteriosa e anche delle nuove raccomandazioni che la European Society of Hypertension sta preparando con l’European Society of Cardiology.

 

 

Cosa ci sarà di nuovo nelle linee-guida europee ESC/ESH? Molte cose perché i temi delle linee guida sono in evoluzione, spiega Giuseppe Mancia, past president dell’ESH. “Ci sarà una rivisitazione di alcuni passaggi delle precedenti linee guida che a un esame più a attento non sono risultati accurati sull’evidenza oppure che sono basati su un’evidenza che si presta a più interpretazioni.”

Uno dei passaggi controversi è di quanto dobbiamo ridurre la pressione arteriosa nel paziente iperteso in terapia: quali livelli pressori devono essere raggiunti? “Dopo decine e decine di anni di studi clinici randomizzati non siamo ancora in grado di rispondere precisamente a questa domanda. I valori suggeriti in passato potrebbero non essere più raccomandati nelle nuove linee-guida.”

Potremmo aspettarci una nuova post-raccomandazione: più cautela nei pazienti ad alto rischio e un po’ meno nei pazienti non ad alto rischio.

 

 
Il congresso

Leave a Reply


© 2017 Hypertension.it | Tutto sull'ipertensione e le malattie cardiovascolari. Tutti i diritti riservati. Realizzato da Il Pensiero Scientifico Editore & Think2it