Highlights dell’ESH 2012

Scritto il 2 maggio 2012 da Redazione in Dai congressi e dalle riviste, Notizie

Una raccolta degli temi discussi al 22nd Meeting on Hypertension and Cardiovascular Prevention: dallo tsunami dell’ipertensione arteriosa quale problema globale di sanità pubblica ai trattamenti non farmacologici dell’ipertensione arteriosa, ai punti dubbi e quelli certi delle linee guida, alla variabilità della pressione arteriosa come determinante del rischio di ictus.

 

 

Lo tsunami dell’ipertensione
Si stima che nel 2025 il numero degli ipertesi nel mondo supererà il miliardo e mezzo. Michael Hecht Olsen della University of Southern Denmark di Copenhagen ha discusso i diversi approcci per intervenire a livello di popolazione e di singolo paziente e per affrontare questo problema di salute pubblica. leggi il comunicato stampa dell’ESH »

I punti dubbi e quelli certi delle linee guida
Tutte le linee guida concordano che il trattamento farmacologico deve essere iniziato quando la pressione arteriosa supera la soglia dei 140/90 mmHg. Rimangono però controversi diversi punti quali ad esempio quali sono i valori pressori da raggiungere, il numero appropriato di farmaci da usare nei primi stadi della pressione arteriosa e quale tipo di combinazioni terapeutica sia più vantaggiosa. leggi il comunicato stampa dell’ESH »

Non solo farmaci
Trattamenti non farmacologici abbassano i livelli di pressione arteriosa. Al congresso Robert H. Fagard, della Leuven University (Belgio), ha presentato i risultati positivi della review di una metanalisi di studi clinici controllati randomizzati. leggi il comunicato stampa dell’ESH »

Ipertensione e rischio di ictus
Mentre è ben compresa l’importanza delle severità della pressione arteriosa e della riduzione di altri valori pressori nel ridurre il rischio di ictus, è meno chiaro il significato della variabilità della pressione arteriosa. Matthew R. Walters della University of Glasgow (UK) ha esplorato  la relazione tra ictus e variabilità della pressione arteriora. leggi il comunicato stampa dell’ESH »

Ictus e variabilità della pressione arteriosa
Peter M. Rothwell della University of Oxford (UK) interviene sull’importanza della variabilità della pressione arteriosa quale determinante del rischio di ictus. leggi il comunicato stampa dell’ESH »

Obesità dell’adolescente e il carcinoma delle cellule renali
Diversi studi hanno evidenziato un legame un tra ipertensione e lo sviluppo del carcinoma a cellule renali, indipendente dal peso del paziente. Uno studio di coorte presentato da Adi Leiba, del Nephrology and Hypertension Institute di Tel Hashome  (Israele) ha rilevato un’associazione tra ipertensione nell’adolescente e peso corporeo e la sviluppo in età adulta della neoplasia renale. leggi il comunicato stampa dell’ESH »

Il congresso

Leave a Reply


© 2017 Hypertension.it | Tutto sull'ipertensione e le malattie cardiovascolari. Tutti i diritti riservati. Realizzato da Il Pensiero Scientifico Editore & Think2it