Elettrocardiogramma

Scritto il 25 luglio 2011 da Redazione in Per il paziente, I miei esami

Di suo, l’esame registra l’attività elettrica generata dal cuore quando si contrae, ma il fatto utile è che in base a questa si hanno informazioni sul ritmo cardiaco, sulla natura di eventuali irregolarità e sullo stato di salute del cuore o su danni eventuali, caso in cui permette di misurarne estensione, localizzazione e natura. Insieme allo stetoscopio rappresenta il principale strumento di lavoro per il cardiologo.

L’esame dura in genere 5-6 minuti e si esegue sul paziente a riposo su un lettino o su una poltrona. Quattro elettrodi costituiti da dischetti metallici vengono fissati sulla cute inumidita dei polsi e delle caviglie con delle strisce di gomma mentre 12 altri elettrodi a forma di coppetta connessi a un palloncino di gomma, sono applicati sul torace.

Può essere eseguito con apparecchio portatile e quindi si può fare dovunque.

Leave a Reply


© 2017 Hypertension.it | Tutto sull'ipertensione e le malattie cardiovascolari. Tutti i diritti riservati. Realizzato da Il Pensiero Scientifico Editore & Think2it